Corso di Formazione

PRANOTERAPIA

con elementi di anatomia

 

ROMA, in 3 weekend

 

14/15 Ottobre 2017; 4/5 Novembre 2017; 18/19 Novembre 2017

 

700 euro (rateizzabile) + 30 tessera annuale

 

 

corso pranoterapia

 

INSEGNANTE

GIANCARLO MURGIA

 

Il programma proposto nel Corso di Formazione in Pranoterapia si propone di far sviluppare all’allievo - sotto la guida consapevole e attenta del docente - i diversi aspetti della sua struttura fisica, mentale, energetica e spirituale, attraverso la conoscenza di alcune materie basilari e mediante l’utilizzazione delle principali tecniche percettive ed operative ma, soprattutto, desidera creare in ognuno quel “quid” particolare che gli permetterà di essere “unico” nella sua “caratteriologia” di individuo.
Pranoterapeuta o “guaritore” è un termine nel quale trovano posto categorie di persone che utilzzano sistemi di emissione energetica del PRANA.
“Prana” è un antico termine sanscrito che sta per “energia”, sia nella sua forma individuale che cosmica e universale.
Questa energia viene emessa dal pranoterapeuta dagli occhi e da tutto il suo organismo, in particolare dalle mani, autentico strumento fisico-energetico capace di rimuovere i ristagni energetici che, non lasciando fluire liberamente le energie, causano patologie.
Tanto l’ energia “prana” che le capacità sensitive sono proprie a tutti gli esseri, ma per essere definiti “guaritori” - o “pranoterapeuti” - è necessario qualcosa di “più”.
E’ qualcosa di difficilmente definibile, una sorta di “carica speciale”.
Questa viene definita con il termine di “CARISMA” (da CARIS cioè GRAZIA - GRAZIA cioè DONO, che Dio ha fatto ad un particolare “Essere”).
Nell’accezione moderna, PRANOTERAPEUTA viene definito colui che, pur sfornito di competenze mediche, è ritenuto in grado di influire in qualche modo sullo stato di salute di un altro essere.
In termini parapsicologici si dice che l’effetto del pranoterapeuta sia da attribuirsi alla “psicocinesi”, ossia alla possibilità della Psiche di influire sulla Materia.

 

Non ci sono “miracoli” o dogmi nei quali credere: così come le altre funzioni bio-psichiche, l’energia pranica fa parte del corredo naturale di ogni essere umano, e come tale può essere sviluppata, ampliata e diretta. Il corso propone un approccio pratico, laico e scientifico alla Pranoterapia, evitando millanterie ed ingerenze di tipo pseudospiritualistico.

 

PROGRAMMA DI PRANOTERAPIA

 

Anatomia e fisiologia: definizione e studio di tessuti, organi, apparati, sistemi; Trattamenti relativi ai sistemi anatomici suddetti;

Formazione del pranoterapeuta: conoscenza e uso dell'Energia Pranica; l'ampliamento delle percezioni praniche; l'uso e lo sviluppo delle facoltÓ extrasensoriali nell'allievo; tecniche di lettura energetica e interpretazione dei livelli fisico, psicosomatico, esoterico;

Training Autogeno e psichico; tecniche di respirazione per la ricarica e l'accumulo dell'energia pranica; (a cura di Stefano Fontana)

La tecnica del trattamento generale di base;

Presentazione e studio di casi clinici autentici; il trattamento pranico a distanza; trattamento della malattia: aspettative e rapporto etico-umano con il paziente e i familiari;

La terapia energetica e psicosomatica: scambi informativi e suggerimenti; le somatizzazioni: consigli e suggerimenti; i tumori; tecniche aggiuntive di mobilizzazione osteo-articolare e di chinesiterapia; esercitazioni pratiche guidate.

 


 

INFORMAZIONI SUL CORSO

 

DURATA

3 weekend

 

ATTESTATO

Si rilascia attestato

 

A CHI SI RIVOLGE

Il Corso Ŕ aperto a tutti.

 

MATERIALE DIDATTICO INCLUSO

Il "Libro del Prana" manuale teorico pratico

Il "Videocorso di Pranoterapia " di G. Murgia - IsuEdizioni (dvd + manuale)

 

ORARI

sabato e domenica ore 9.30/16.00.


OCCORRENTE

Abbigliamento comodo e informale, un lenzuolino o un telo da mare, materiale per appunti.

 

PAGAMENTO RATEALE

Costo del corso 700,00 euro in 3 rate mensili così suddivise: 300, 200, 200.