Corso di Formazione

MASSAGGIO PER APPLICAZIONI SPORTIVE

trattamenti sportivi e riabilitativi, con bendaggio funzionale

 

A ROMA 4 weekend

11-12 Marzo 2017

20-21 Maggio 2017

17-18 Giugno 2017

15-16 Luglio 2017

 

850€ + 30 tessera annuale (rateizzabili)

 

corso massaggio sportivo

Le date degli ALTRI GRUPPI sono in fondo alla pagina.

 

Il MASSAGGIO PER APPLICAZIONI SPORTIVE

Il Massaggio per applicazioni Sportive sta diventando negli ultimi anni una tecnica sempre più utilizzata e richiesta, in quanto ormai lo Sport è un settore di applicazione fondamentale del massaggio nel quale, prima o poi, un operatore viene a confrontarsi dato l'alto numero delle richieste.
Il nuovo corso di MASSAGGIO PER APPLICAZIONI SPORTIVE è diretto a coloro che desiderano sviluppare una progressiva competenza di ottimo livello sia nelle applicazioni sportive e riabilitative del massaggio : per esempio, il Bendaggio Neurocinetico (evoluzione moderna del “bendaggio funzionale”), che può essere utilizzato nelle più svariate condizioni di disagio fisico, come pure per il trattamento di problematiche di natura circolatoria.

 

 

Il BENDAGGIO NEUROCINETICO PROGRESSIVO (Bendagio funzionale)

L’innovativa tecnica del Bendaggio Neurocinetico Progressivo offre al terapista un approccio nuovo alla radice di ogni patologia: essa si basa sulle naturali capacità di autoguarigione del corpo, stimolate dall’attivazione del sistema “neuro-muscolare” e “ neuro-sensoriale”. Si tratta di una tecnica correttiva, meccanica e sensoriale, che favorisce una migliore circolazione sanguigna e il drenaggio linfatico nell’area da trattare.
Ai muscoli viene attribuito non solo il movimento del corpo, ma anche il controllo della circolazione venosa, della temperatura corporea e il drenaggio linfatico e, di conseguenza, se questi sono danneggiati o traumatizzati si avranno vari tipi di sintomi specifici.
Trattando i muscoli con uno speciale nastro elastico che permette il pieno movimento muscolare e articolare, si attivano le difese corporee e si accrescono le capacità di guarigione e di recupero.
Nella successiva fase riabilitativa, il Bendaggio Neurocinetico Progressivo si applica con tecniche miranti a: rimuovere la congestione dei fluidi corporei; ridurre l’eccesso di calore e di sostanze chimiche presenti nei tessuti; ridurre l’infiammazione; diminuire l’anormale sensibilità e dolore della pelle e dei muscoli.
Il Bendaggio Funzionale viene perciò utilizzato molto anche in ambito  sportivo: prima, durante e dopo il gesto atletico. Prima per preparare, durante per prevenire e dopo per defaticare.
È applicato con successo anche in agopuntura, in osteopatia, in chiropratica ed altre terapie manuali, come loro complemento. È utile in riabilitazione per la sua capacità elastica, e possiamo considerarlo un parente stretto del bendaggio funzionale, anche se ha caratteristiche diverse e più promettenti:
 · sostiene il muscolo senza limitare il movimento
 · facilita il movimento
 · è eccezionale nel drenaggio linfatico e in tutte le forme di stasi circolatoria
 · inibisce il dolore
L’efficacia del Bendaggio Funzionale è dimostrata dai numerosi casi clinici trattati dall’Istituto Taping Neuromuscolare Italia.
Negli ultimi anni la metodica si è evoluta grazie alle nuove scoperte cliniche, a dei nuovi concetti di Neuroscienza e a diversi materiali approdati sul mercato: Cure tape e Kinesiotape. Anche se non ancora convalidata scientificamente, la tecnica basa la sua affidabilità sull’evidenza clinica e i favorevoli risultati ottenuti.

Riassumendo:
Il metodo Bendaggio Funzionale, ben conosciuto nell’ambiente della fisioterapia e della medicina dello sport, è un metodo di trattamento rivoluzionario che si distingue nettamente dal Bendaggio convenzionale. Oltre a migliorare la funzione muscolare e la stabilità articolare, il Bendaggio Funzionale agisce profondamente anche sulla circolazione sanguigna e linfatica, tanto che può rappresentare un valido supporto terapeutico per le problematiche legate all’insufficienza del sistema linfatico, riattivandone il drenaggio.
Con il Bendaggio Funzionale pazienti e sportivi possono essere aiutati effettivamente in maniera attivante, tanto a livello terapeutico che biomeccanico.

 

 

PROGRAMMA di MASSAGGIO PER APPLICAZIONI SPORTIVE

 

- TECNICHE BASILARI E PRINCIPI TEORICO PROFESSIONALI

Cenni storici. La figura del massaggiatore. L'ambiente ideale e gli accessori. Benefici e controindicazioni del massaggio. Preparazione ed uso corretto delle mani e del corpo. · L'utilizzo del massaggio negli sport e nell'attività agonistica. Il massaggio completo di base: movimenti e tecniche di base ed accessorie.

 

- TECNICHE DI MASSAGGIO PER APPLICAZIONI SPORTIVE

Il massaggio sportivo: principi generali e sue applicazioni. Trattamento pre-gara, o stimolante. Trattamento post-gara, o defatigante. Sequenza di trattamento per sblocco muscolare/articolare generale. Trattamento manuale dei traumi e del dolore.

 

- IL MASSAGGIO RIABILITATIVO COME TRATTAMENTO DEI TRAUMI DA SPORT

Introduzione ai differenti tipi di traumi: lesione muscolare, contusioni, distorsioni, lussazioni, fratture.

Lesioni Traumatiche Acute: lussazioni ed instabilità di spalla, lesione del cercine glenoideo; Lussazioni acromion-clavicolare; distorsione e lesione capsulo-                     Legamentoso del ginocchio; lesioni meniscali; lussazione recidiva; Della rotula e sindromi rotulee; distorsioni capsulo-legamentose della caviglia; lesioni muscolari; lussazioni tendinee.

Patologie da sovraccarico funzionale:
Tendinopatie inserzionali, peritendiniti, tendinosi, trattamento Patologie della Cuffia dei Rotatori; Neuropatia periferiche della spalla; Epicondilite; Pubalgia; Tendinopatia del tendine d’ Achille; Patologia della Volta Plantare; Algia del tibiale anteriore; lombalgia; ernia del disco; spondilosi e spondilolistesi, etc.

 

- B.N.P. I: INTRODUZIONE AL B.N.P. (BENDAGGIO NEUROCINETICO PROGRESSIVO), O “BENDAGGIO FUNZIONALE”, E SUE APPLICAZIONI SUI DIVERSI MUSCOLI DEL CORPO

Concetti base del BNP, origini e storia . Principi di azione del nastro . Neurofisiologia della pelle, ingresso esterocettivo e propriocettivo . L'omeostasi e la pelle neuronale . L'importanza del fuso neuromuscolare e dell'apparato del Golgi . Origine e inserzione muscolare . Le caratteristiche dei nastri . Dimostrazione delle varie tecniche di nastratura: lineare, ad ipsilon, tela di ragno, stella, tecnica dello spazio. . Come nastrare i principali muscoli . Strenocleidomastoideo . Trapezio superiore . Splenio Capitis . Deltoide . Pettorale clavicolare e sternale . Piccolo rotondo . Grande rotondo . Gran dorsale . Piccolo e grande gluteo . Piramidale . Quadricipite . Ischiocrurale . Soleo

 

 

- B.N.P. II:– BENDAGGIO APPLICATO: UTILIZZO PRATICO DEL B.N.P. NELLE DIVERSE PROBLEMATICHE FISICHE

. Tecnica di correzione: meccanica, della fascia, dei legamenti, funzionale, linfatica . Applicazioni veloci nella cefalea, nelle nevralgie trigeminali, nelle lesioni condro-costali, nelle sublussazioni sterno-clavicolari . Tecnica base in caso di artrosi cervicale e artrosi lombare. . Tecnica di base nella instabilità multiassiale della spalla . Tecnica di base nel dolore del ginocchio . Tecnica di base nella tendinite dell'achilleo . Borsite della spalla . Sindrome da impingement . Sindrome da conflitto sub-acromiale . Epicondilite laterale del gomito e mediale . Borsite del gomito . Sindrome del tunnel carpale . De Quervains . Rizartrosi . Linfedema arto superiore . Cervico rachialgia . Colpo di frusta . Ernia discale cervicale . Lombalgia e dolore miofasciale . Distorsione della sacro-iliaca . Ernia discale lombare . Lombalgia acuta . Lombosciatalgia . Spondilolistesi . Coxartrosi . Borsite trocanterica . Sindrome della bandeletta ileotibiale . Borsite del ginocchio . Lesione del legamento mediale del ginocchio . Sindrome di Osgood-Schlatter . Tendinite rotulea . Sublussazione della rotula . Legamento crociato anteriore . Distrazione del quadricipite . Alluce valgo . Fascite plantare . Piede piatto . Lesione del retinacolo dei peronei . Borsite retrocalcaneare . Distorsione della caviglia . Neurinoma di Morton . Scoliosi . Linfedema arto inferiore.

 


INFORMAZIONI SUL CORSO

 

 

Docente

B. BROSIO , S. FONTANA

 

DURATA

4 weekend

 

ATTESTATO

Si rilascia attestato con il numero di ore, incluso nel prezzo del corso.

 

A CHI SI RIVOLGE

Il Corso di Massaggio per applicazioni Sportive è aperto a tutti.

 

MATERIALE DIDATTICO INCLUSO

Dispense illustrate.

 

ORARIO

Sabato e domenica ore 10.00/16.00.

 

OCCORRENTE

Tuta da ginnastica, possibilmente in cotone, una coperta e materiale per appunti e ciabatte.

 

FREQUENZA

La frequenza costante al corso é fondamentale ed eventuali assenze non comportano detrazioni sulla quota prevista. Per recuperare un'eventuale assenza, lo studente può frequentare in seguito lo stage mancato nel corso successivo, quando riproposto.

 

PAGAMENTO RATEALE

Il corso può essere pagato in 4 rate: la prima di 250 €, le altre da 200 € ciascuna.